Auto: sbarca l'obbligo sull'utilizzo della Pec per i guidatori

Un nuova riforma potrebbe cambiare radicalmente il Codice della Strada. Dopo più di dieci anni di rimbalzi fra i due rami del parlamento, quest’ultimo è finalmente prossimo al rinnovo. Al termine di tutto l’iter burocratico che ne deriva, quindi, prenderanno forma ufficialmente molteplici novità, soprattutto a tutela dei cittadini che si trovano quotidianamente in situazioni di svantaggio, ovvero pedoni, disabili e donne in gravidanza.

Fra le diverse novità proposte, però, ne spicca una in particolare che sta facendo discutere tutta Italia e che, con molte probabilità, cambierà radicalmente il Codice della Strada. La novità, che quindi riguarderà tutti gli automobilisti Italiani, prevede l’introduzione della PEC, casella di Posta Elettronica Certificata, obbligatoria al volante.

Codice della Strada: arriva l’introduzione della Pec obbligatoria per tutti

La proposta, che quindi verrà introdotta all’interno del nuovo Codice Stradale, è stata avanzata dal CNEL, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro. Il motivo dell’introduzione è quindi legato ad una questione legale; la Pec, ricevuta sul nostro PC oppure sul nostro Smartphone, ha infatti la stessa valenza legale di una Raccomandata A/R. Quest’ultima, di fatto, è già usata da diversi anni nelle comunicazioni fra privati e Pubblica Amministrazione. Dal 1° Ottobre, inoltre, la Pec risulta essere obbligatoria per tutte le aziende italiane e tutti i professionisti iscritti al proprio Albo.

La Pec obbligatoria al volante va quindi a cancellare qualsiasi ritardo e qualsiasi problema legato alla ricezione delle contravvenzioni, aspetti critici per quanto riguarda le notifiche lasciate sul parabrezza. Cosa ne pensate di questa novità? Fatecelo sapere nei commenti.