dieselIl diesel è ancora preferito dagli utenti italiani e, nonostante gli enormi passi in avanti compiuti dai produttori, viene ancora più venduto e commercializzato nel mondo, rispetto almeno al cosiddetto Elettrico. Le motivazioni che spingono i consumatori ad una scelta di questo tipo sono, ad ogni modo, più che condivisibili e comprensibili.

Il futuro dell’automobile sembra essere ampiamente nelle mani dell’elettrico, o comunque di tutte le motorizzazioni che prevedono la riduzione massima delle emissioni di CO2, è importante ricordare; siamo chiamati ad un cambiamento radicale, il livello di inquinamento ha raggiunto un punto praticamente di non ritorno, dal quale dobbiamo assolutamente regredire, proprio per evitare conseguenza catastrofiche.

Nonostante tutto ciò, al giorno d’oggi il motore diesel viene ancora preferito dagli utenti italiani e mondiali, una recente statistica ha dimostrato quali sono le motivazioni che spingono i suddetti ad una scelta di questo tipo.

 

Diesel e Elettrico: ecco perché lo scelgono gli utenti

  • Prezzo iniziale  – il costo iniziale dell’automobile elettrica è più elevato rispetto al prezzo medio dello stesso modello con motorizzazione diesel o benzina, anche se le differenze si stanno assottigliando con il passare dei giorni.
  • Tempi di ricarica e capacità della batteria – due motivazioni che vanno a braccetto, proprio perché le batterie hanno capacità limitata (raggiungono al massimo i 450km contro gli 800km di un pieno diesel), e sopratutto richiedono almeno 30 minuti di attesa prima di poter riprendere il viaggio.
  • Diffusione delle colonnine – l’ultimo punto riguarda la diffusione delle colonnine, considerando che non tutti dispongono di un garage con punto di ricarica, il numero di stalli riservati nelle città è ancora troppo ridotto, in confronto alle possibili richieste.