cartelle esattoriali equitalia fiscoEquitalia ha deciso di accantonare spontaneamente una serie di cartelle esattoriali create con il preciso intento di recuperare crediti da parte degli italiani reticenti al versamento di tasse ed imposte. Nel mirino della mancata sanatoria fiscale c’erano pendenze fiscali come multe e bollo auto. Adesso è tutto annullato per effetto di una clamorosa sentenza della Corte di Cassazione. Ecco cosa è stato stabilito.

 

Equitalia: ordinanza vieta la richiesta dei soldi ai debitori italiani, sconto fiscale incredibile per tutti

Stando ai dettami impartiti dalla nuova Ordinanza n. 28072/2019 si stabilisce una pace fiscale uniforme verso i cattivi contribuenti che nel corso degli anni 2000-2010 si sono girati dal’altro lato nei confronti delle proprie posizioni debitorie. Chi ha perseverato nell’evasione fiscale è stato premiato con l’abbuono di 1000 Euro sulle proprie posizioni di debito inerenti interessi di mora e pagamenti di vario tipo.

La cosa non è ovviamente piaciuta a milioni di italiani inclini al rispetto delle tempistiche e degli obblighi civili delle tasse. Questi, appoggiati dall’eminente Premer in carica Giuseppe Conte, hanno manifestato tutta la propria indignazione. Ma non c’è niente da fare. Tutto è ormai deciso. In una recente intervista rilasciata dal Capo di Governo è stato possibile leggere:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali. Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato. Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

Favorevole, invece, l’opposizione di Matteo Salvini che ormai da tempo si è schierato a favore dell’annullamento dei debiti contro gli italiano provati socialmente e finanziariamente dagli effetti della crisi economica dovuta anche al Covid.