La piattaforma di e-commerce Amazon ha recentemente iniziato un nuovo test sui propri dipendenti, per fare in modo che rispettino il distanziamento sociale.

I dipendenti, che questa volta hanno la possibilità di scegliere se partecipare o meno, saranno fautori del proprio destino. Scopriamo insieme tutti i dettagli sulla questione.

 

Amazon doterà i propri dipendenti di un braccialetto che avvisa quando viene meno la distanza di sicurezza

Il colosso di Seattle sta testando un nuovo dispositivo indossabile che avvisa i suoi dipendenti quando vengono violate le regole di distanziamento sociale. Più precisamente ha sviluppato un braccialetto in plastica dotato di una luce LED e un piccolo altoparlante. Se i lavoratori si avvicinano troppo tra di loro, il braccialetto inizia a lampeggiare ed emette un forte suono che avvisa chi lo indossa e chi è nei dintorni.

La prova di questo nuovo dispositivo inizierà nel centro logistico di Washington. Tuttavia, i lavoratori potranno scegliere liberamente se utilizzare o meno il nuovo dispositivo. All’interno di una mail rivolta ai propri dipendenti, la piattaforma ha spiegato: “Siamo entusiasti di testare questa tecnologia con te e ottenere il tuo feedback per capire se si tratta di uno strumento efficace per tenerti al sicuro. Inoltre, in caso ci venga notificata una diagnosi COVID-19, i dati acquisiti dai dispositivi possono essere utilizzati per condurre la traccia dei contatti“.

L’obiettivo, come sottolineato anche da un portavoce della stessa azienda, è quello di aiutare i propri dipendenti a “lavorare in sicurezza” durante questo particolare periodo. Oltre a questo dispositivo, Amazon sta testando anche altre misure di sicurezza, come una videocamera che traccia i movimenti dei suoi dipendenti e li avvisa nel caso si avvicinino troppo tra loro.