radiazioni

La sicurezza personale è di fondamentale importanza e lo è sicuramente anche in relazione all’uso degli smartphone. Usiamo questi aggeggi molto spesso durante la giornata e siamo soggetti continuamente ad un numero di radiazioni molto ampio. Chiariamo: non c’è assolutamente correlazione tra l’uso degli smartphone e i tumori, ma comunque è cosa buona e giusta evitare il più possibile le radiazioni.

In Germania è presente l’Ufficio Federale Tedesco per la protezione da radiazioni, il quale si occupa di tenere in guardia gli utenti da pericoli in cui possono incappare a causa delle radiazioni. Il nome in lingua madre di questo particolare ufficio è Bundesamt Fur Strahlenschutze in seguito ad alcuni studi c’è una lista di smartphone che, secondo i loro standard, emetterebbero una quantità di radiazioni troppo alta.

 

 

Radiazioni smartphone: ecco quali sono i cellulari che emettono più radiazioni

I telefoni che seguono, secondo lo standard dell’Ufficio Federale Tedesco, supererebbero almeno il doppio dello standard da loro prefissato, concernente la quantità limite di radiazioni che un dispositivo è capace di emettere:

  • Xiaomi Mi A1
  • Xiaomi Mi Max 3
  • OnePlus 6T
  • HTC U12 life
  • Xiaomi Mi Mix 3
  • Xperia XA2 Plus
  • Google Pixel 3 XL
  • Xiaomi Mi 9/9 SE
  • iPhone 7
  • Xperia XZ1 Compact
  • HTC Desire 12/12+
  • Xiaomi Mi 9T
  • Google Pixel 3
  • iPhone 8
  • Xiaomi Redmi Note 5
  • Zte Axon 7 mini

Invece, questi sono gli smartphone che, sempre secondo i loro studi, emettono una quantità di onde elettromagnetiche particolarmente bassa:

  • Zte Axon Elite
  • Samsung Galaxy Note 8
  • Samsung Galaxy Note 10+
  • Nokia 6
  • Samsung Galaxy Note 10
  • Nokia 8
  • Nokia 3.2
  • Nokia 2
  • LG G7 ThinQ
  • Samsung Galaxy A8
  • Samsung Galaxy M20
  • Nokia 7.1
  • Honor 7A
  • Samsung Galaxy S10
  • Samsung Galaxy S8+
  • Samsung Galaxy S7 Edge

Ciò che possiamo tenere d’occhio se osserviamo attentamente entrambe le liste, è che marche importanti come iPhone e Xiaomi, purtroppo compaiono nella prima lista, persino più di una volta. Invece nella seconda lista, notiamo piacevolmente che i telefoni di casa Samsung compaiono tra i modelli a basse radiazioni con 8 modelli su 16, una statistica davvero incoraggiante.