6g-in-arrivo

Il 5G è ormai una rete che concretamente si sta diffondendo in tutta Europa, anche in Italia. Come ben sappiamo, Vodafone e Tim sono stati tra le prime compagnie e investire su di essa con un totale di ben 5 miliardi di euro. Seteria, di recente si sono create parecchie polemiche sull’ipotetica pericolosità delle radiazioni derivate da questa nuova rete. Benché girino molte fake news, cosa che ci teniamo a specificare, molte persone potrebbero essere contenta di sapere che si sta già lavorando sulla rete 6G.

Rete 6G, Ecco tutto quello che sappiamo sul futuro della connessione internet

Sembra proprio che Huawei si stia impegnando per investire denaro in questa ricerca. Ren Zhengfei, fondatore di Huawei e CEO, ha già dichiarato tempo fa, che l’azienda si è già in una fase sperimentale di ricerca in relazione alle infrastrutture utili per poterla introdurre. L’azienda è già molto avviata sul settore della rete 5G, ma punta ulteriormente a migliorarsi tentando di raggiungere velocità ancora mai concepite in questo settore. Oltre a questo virgola si impegna nella ricerca per le AI e nella robotica.

Andiamo nel dettaglio: i Huawei Labs situati in Canada, avrebbero già raggiunto dei buoni risultati, seppur unicamente teorici, relativi a questo futuro standard. Per farlo, hanno usufruito di un investimento superiore ai 2 miliardi di dollari. Giocando d’anticipo, l’azienda sarà in grado di studiare a fondo Le possibili caratteristiche di questa rete, battendo sul tempo molte altre aziende. ma non è nulla di nuovo, considerato quanti ann Huawei ha impiegato per lo studio approfondito del 5G.

Chiariamo comunque una cosa: sebbene si stia già lavorando con grande impegno per superare la rete 5G, appena entrata il mercato globale, serviranno ancora molti anni prima di ottenere dei risultati concreti. E quindi plausibile pensare che non potremo usufruire di questa tecnologia prima del 2030.