huaweiLe attività di Huawei, lontano dal territorio cinese, si fanno sempre più complicate. Boris Johnson, primo ministro inglese, ha deciso di diminuire il numero di dispositivi Huawei che vengono utilizzati nell’espansione della rete 5G in Gran Bretagna. Questa decisione verrà portata avanti fino al 2023, dove tutte le infrastrutture di Huawei potrebbero essere sostituite integralmente.

Questa indiscrezione è stata riportata dal Telegraph, e rappresenterebbe un ulteriore cambiamento rispetto ad un’indiscrezione riportata a gennaio di quest’anno, dove il ministro inglese aveva accettato l’utilizzo delle infrastrutture Huawei nel paese. L’accordo era stato accettato ad alcune condizioni importanti concernenti le quote di mercato e la non installazione in alcune zone più sensibili geograficamente.

 

5G: il Regno Unito sembra aver deciso di bannare definitivamente le apparecchiature 5G nel suo territorio, gli altri paesi europei no, ma non è detto che non lo facciano

La decisione del Regno Unito può essere comparata con quella della politica dell’amministrazione degli Stati Uniti. Quest’ultima, negli ultimi mesi, ha condotto una contrapposizione davvero forte nei confronti dell’azienda cinese, implicando nel discorso la sicurezza nazionale, la quale verrebbe messa a rischio dalla possibile installazione delle apparecchiature Huawei.

Per ora la decisione presa dall’amministrazione del Regno Unito non sembra trovare la condivisione degli altri paesi europei, ma non è detta l’ultima parola. Non è escluso che la risoluzione scelta dal Regno Unito potrebbe essere approvata anche da questi ultimi. Per ora quello che possiamo dire con certezza è che la UK è convinta di bannare completamente le apparecchiature Huawei per il suo network 5G.