5g-huawei-regno-unito

Il 5G è ormai realtà. Diverse paesi hanno un’infrastruttura dedicata che funziona tanto che i vari vettori di telefonia stanno proponendo nuove offerte aggiornate. Anche gli smartphone 5G hanno iniziato ad affollare il mercato, soprattutto quelli di Samsung che ha venduto più del 50% dei modelli in circolazione. Detto questo, tali infrastrutture vanno sviluppate e quando si parla di sviluppa va per forza citata Huawei, leader mondiale nelle telecomunicazioni.

Prendiamo per esempio il Regno Unito. Il paese oltre Manica si sta preparando a rafforzare la rete attualmente presente e sta seriamente prendendo in considerazione di permette al colosso cinese di entrare nel mercato. La situazione si evolve con lentezza a causa di tutte le accuse mosse principalmente dagli Stati Uniti nei confronti di Huawei. Proprio gli USA, di recente, hanno lanciato quello che potrebbe essere interpretato come un ultimatum.

 

Huawei, il 5G, il Regno Unito e gli Stati Uniti

Lo storico alleato oltre oceano non sta vedendo di buon occhio questa partnership commerciale. Il governo sta continuando ad affermare che far entrare la società cinese sul mercato gli permettere di spiare con più facilità. Proprio per convincere il Regno Unito a far un passo indietro era stata organizzata una visita, ma è stata cancellata all’ultimo causa maltempo. Di seguito le dichiarazioni di alcuni portavoce di tutte le parti di questa storia riportate da Reuters.

Le parole di un portavoce del governo britannico: “La sicurezza e la resilienza delle reti di telecomunicazioni del Regno Unito sono di fondamentale importanza. Il governo continua a considerare la sua posizione sui venditori ad alto rischio e una decisione verrà presa a tempo debito”.

Quelle di un portavoce di Huawei: “Le nostre apparecchiature 5G non rappresentano una minaccia per la sicurezza delle informazioni. Siamo certi che il governo del Regno Unito adotterà un approccio basato sull’evidenza quando prenderà la sua decisione sull’inclusione di Huawei nella rete 5G”.

Le parole di un senatore repubblicano statunitense: “Sono profondamente preoccupato per la possibilità che stretti alleati, incluso il Regno Unito, possano consentire al Partito comunista cinese di costruire efficacemente la loro infrastruttura 5G altamente sensibile”.