canone raiUna notizia legata al canone Rai ed al bollo auto sta generando non poco scalpore sul territorio italiano, soprattutto in seguito a quanto discusso in rete in merito alla possibile abolizione delle due tasse, già con decorrenza l’annualità corrente, il 2020.

Come moltissimi di voi sapranno, infatti, nel corso degli ultimi mesi ha fatto molto discutere la possibile abolizione di canone Rai Bollo Auto, proposta idealmente dal governo italiano per alleggerire il peso fiscale sulle spalle della popolazione. La notizia è stata riportata quasi ovunque sul web, anche da siti autorevoli, di conseguenza in tantissimi hanno effettivamente iniziato a credere ad una simile eventualità.

Con il passare del tempo, tuttavia, l’entusiasmo è andato scemando e si è rivelato essere tutto una bruttissima fake news, o italianizzandola una bufala. Nessuno ha mai proposto una eventualità di questo tipo, la realtà va in direzione opposta a quanto sperato, poiché il rischio è proprio di incappare in una patrimoniale (anche se dal Governo hanno fatto più volte sapere che non ci sarà) o in prelievi forzosi dai conti correnti (l’altra bufala, la Virus Tax).

 

Canone Rai e Bollo Auto: ecco perché non verranno aboliti

La motivazione che impedisce l’attuazione di una procedura di questo tipo è puramente economica, a conti fatti è impossibile anche solo pensare ad una riduzione delle tasse, a causa delle enormi difficoltà delle casse statali. Prima del Covid-19, l’Italia navigava in cattive acque, il debito pubblico aveva raggiunto livelli inimmaginabili, ed il rischio era di incappare in sanzioni dall’Unione Europea, sino al fantomatico aumento dell’IVA.

Già all’inizio dell’anno era inattuabile, con la situazione odierna e tutto il denaro “regalato” ai contribuenti, è ancora maggiormente utopistico pensare ad una simile soluzione.