Fisco: i nuovi controlli possono portare alla detrazione soldi dal conto

In questo momento la situazione coronavirus ha creato tanti problemi all’Italia in quanto nazione. Ovviamente a finire nella rete sono stati anche gli italiani, i quali stanno affrontando diverse problematiche anche per capire cosa ne sarà delle varie tasse da pagare. A quanto pare il fisco aumentato i controlli e oggi più che mai le tasse non pagate, le multe o magari le cartelle esattoriali possono diventare un vero e proprio problema.

Proprio il fisco infatti può prendere i soldi dal vostro conto corrente e senza la vostra autorizzazione, pignorando il conto o parte di esso. La facoltà di detrarre una determinata somma direttamente dall’istituto bancario dell’utente, è infatti facoltà dell’ente. Il cambiamento avvenuto in base a questa normativa permette e quindi il diritto ad un atto di notifica con 60 giorni di tempo. Gli utenti hanno dunque due mesi per rientrare con i loro pagamenti, in modo da poter evitare qualsiasi tipo di prelievo forzoso. 

 

Il fisco aumento i controlli, le nuove normative permettono di prelevare soldi senza l’autorizzazione dell’utente

La nuova procedura di rafforzamento che è stata definita da Equitalia, ha comportato qualche cambiamento. Non è dunque più previsto il ricorso al giudice nel momento che precede il pignoramento vero e proprio.

Si tratta però solamente di una delle differenze, dato che un altro cambiamento comporta la possibilità proprio per Equitalia di avere accesso a tante informazioni come numeri di conti correnti e molto altro. Sarà possibile inoltre anche identificare la giacenza di denaro e tante informazioni che prima spettavano solo alla competenza dell’Agenzia delle Entrate.