TIM

TIM continua a portare avanti la sua campagna commerciale con una serie di promozioni low cost pensate per tutti i nuovi abbonati. Il provider telefonico, però, per differenziarsi da altri operatori attivi in Italia cerca di ampliare con costanza il campo dei servizi. 

 

TIM, tutti gli utenti possono attivare una scheda virtuale

Da qualche settimana a questa parte, nuovi e vecchi abbonati di TIM possono attivare le eSIM. Con il provider sono quindi disponibili le famose schede virtuali che consentono l’utilizzo di una seconda rete su smartphone.

Anche se nel recente passato si è discusso molto sull’utilizzo delle eSIM, ci sono ancora molte persone che tendono a confondere il rapporto tra le schede virtuali e le SIM fisiche. 

Per quanto concerne il campo di TIM c’è da sottolineare una mancata differenza: quella relativa ai prezziL’operatore nazionale, infatti, prevede una stessa quota di attivazione per le eSIM così come per le SIM tradizionali. In entrambi i casi, il costo da pagare si attesta sui 10 euro.

La vera differenza tra le eSIM e le SIM tradizionali è relativa l’attivazione. Se per le schede tradizionali, l’attivazione è automatica entro due giorni lavorativi, con le eSIM i clienti dovranno utilizzare sul loro smartphone un apposito codice QR. Il codice QR delle eSIM sostituisce anche i codici PIN e PUK.

Ultimo fronte è quello della compatibilità. Allo stato attuale, con TIM le eSIM sono utili solo per gli utenti che hanno a loro disposizione un recente modello di iPhoneA breve però la compatibilità sarà estesa su altri smartphone.