WhatsApp: spiati tantissimi utenti con una nuova app legale

La crescita dei profili attivi su WhatsApp è esponenziale. Di giorno in giorno sulla piattaforma di messaggistica istantanea ci sono sempre più account, specie in questi giorni caratterizzati dall’emergenza Coronavirus. Proprio come già accade su Instagram o Facebook, la maggior parte delle persone presenti su WhatsApp utilizza una foto di riconoscimento. 

 

WhatsApp e l’immagine del profilo: due pericoli ed una soluzione

I problemi relativi alla sicurezza della foto profilo sono spesso subordinati ai problemi di privacy derivanti dalle conversazioni. In realtà però i rischi per l’immagine di copertina non devono essere sottovalutati. Spesso è più dannoso un cattivo utilizzo della foto più che un file infetto su smartphone.

Il pericolo principale è quello dei cosiddetti account fasulli. cybercriminali della rete, proprio sfruttando le immagini copertina di utenti inconsapevolmente derubati, tendono a credere dei profili non corrispondenti a persone fisiche. Di pari passo, quindi, un ulteriore rischio è quello del furto d’identità. 

Quando si parla di immagine profilo su WhatsApp devono essere considerati due aspetti non secondari. In primo luogo, sulla chat di messaggistica è possibile visualizzare una foto profilo in modalità fullscreen. Sempre sulla piattaforma, inoltre, è possibile effettuare degli  screenshot delle stesse.

Al netto di questi due pericoli da considerare, ogni utente può comunque difendere per quanto possibile l’account personale. Ad esempio, una soluzione possibile sarebbe impostare la visione della foto profilo ai soli contatti della rubrica. Ognuno può effettuare questo genere di modifica andando nel menù Impostazioni, poi nella sezione Account e come ultimo passaggio ambiare nella voce Privacy la voce relativa all’immagine profilo.