blank

La loro forma ricorda molto quella di un fagiolo, ed in effetti sembrano chiamarsi proprio Bean, che, tradotto, significa “fagiolo”. Sono le nuove Galaxy Buds di casa Samsung, con un design completamente in-ear e dalle dimensioni molto più compatte rispetto ai modelli precedenti.

Mentre le attuali Samsung Galaxy Buds (e le Galaxy Buds+) tendono a sporgere dall’orecchio, i prossimi auricolari true-wireless del produttore sudcoreano sembrano inserirsi all’interno dell’orecchio fino a diventare pressoché invisibili. Questi auricolari dovrebbero misurare circa 2,8 centimetri, e dovrebbero essere stati realizzati in modo che la parte inferiore vada a direzionare il suono direttamente all’interno del condotto uditivo, mentre la parte superiore aderisca alla perfezione all’orecchio, senza sporgere all’esterno.

Samsung Galaxy Buds Bean, tutto quello che sappiamo

Stando a quanto comunicato da WinFuture, però, un design del genere potrebbe comportare alcune problematiche. Tra queste, un isolamento acustico non ottimale, dal momento in cui i nuovi Galaxy Buds sembrano non predisporre di componenti in silicone per garantire una tenuta adeguata.

blank

Le fonti citate dal portale Online, riportano che i prossimi auricolari di casa Samsung implementino due piccoli altoparlanti ciascuno e diversi microfoni integrati, grazie ai quali sarà possibile effettuare chiamate ed interagire con l’assistente vocale. Non si hanno informazioni sulla batteria e sulle altre funzionalità, e non si è certi, per il momento, che i prossimi Galaxy Buds siano dotati di funzionalità di cancellazione attiva del rumore.

Allo stesso modo, non si conoscono i tempi necessari al rilascio, ma si pensa che questo possa avvenire insieme al lancio di Samsung Galaxy Note 20 previsto per questa estate o per questo autunno.