coronavirus-huawei

Mentre Samsung è alle prese con le spedizioni di Samsung Galaxy S20 che stanno subendo anche ritardi vista l’emergenza Coronavirus, Huawei scende in campo e dona mascherine e tute protettive all’Italia.

In questo periodo così difficile per tutto il Mondo ognuno è chiamato a fare la propria parte per combattere il Coronavirus e proprio Huawei, azienda leader nella produzione di smartphone Android, ha deciso di aiutare l’Italia regalando tute e mascherine per contrastare il coronavirus.

Huawei ha donato ben 1.000 tute protettive che permetteranno agli operatori sanitari di lavorare in tutta sicurezza. Inoltre sono state inviate dalla stessa società ben 200.000 mascherine FFP2 provenienti dalle fabbriche cinese.

Coronavirus: 1000 tute e 200.000 mascherine donate da Huawei

Anche il lancio di Mate XS e Huawei P40 non ha fermato la società cinese che a confronto di altre realtà è riuscita ad aiutare gli ospedali italiani che attualmente sono in piena emergenza con posti di rianimazione limitati, protezioni insufficienti e strutture, al centro sud inadeguate.

Huawei ha dato anche apparecchiature wifi per ospedali provvisori o da “Campo”. Il CEO di Huawei Italia Thomas Miao ha dichiarato: “Collaboriamo con operatori di telecomunicazioni e partner per sostenere gli sforzi del Paese”.

In campo oltre Huawei sono scese anche Xiaomi e Oppo per aiutare il nostro paese con ulteriori donazioni. Samsung dove sei?