smartphone-mercato-indiano-usa

Per Huawei è sicuramente stato un colpo basso venir tagliate fuori dal mercato statunitense, ma non tanto per la vendita degli smartphone. È stato più un contraccolpo per il mercato delle telecomunicazioni come il 5G, ma non per i dispositivi mobile. Il motivo? Semplice, ci sono altri mercati che stanno diventando sempre più importanti e uno di questi è quello indiano. Quest’ultimo ha da poco superato gli USA come volume di unità vendute e spedite.

I dati attuali parlano di 158 milioni di smartphone. Ovviamente c’è una differenza tra i due. In uno si vendono più smartphone di punta mentre in India non troppi anche se ultimamente sono aumentati i numeri anche di quest’ultimi. Detto questo, c’è ancora molto spazio per crescere e in ogni caso la vendita dei modelli di fascia media si sono spesso rivelate la linfa vitale dei produttori, non la fascia alta.

 

Il mercato degli smartphone

Attualmente il mercato indiano, il secondo al mondo per volume anche se non per profitto,  stato preso di mira dalle compagnie cinesi come Huawei, Oppo, Xiaomi e tutti gli altri. Anche altre società hanno intravisto le ovvie potenzialità tanto che stanno, o hanno in previsione di farlo, di mettere in piedi poli produttivi nel paese. Una di queste è Apple grazie al quale sta ottenendo sempre più successo con il suo iPhone XR il quale ha ricevuto sconti importanti proprio dedicato a tale mercato.

Questo potrebbe sicuramente influire il mercato globale. I produttori potrebbe sempre più pensare allo sviluppo di smartphone dedicati all’India piuttosto che per altre parti. Già lo fanno, ma saranno sforzi che verranno intensificati.