postepayLa truffa più pericolosa dell’anno sta colpendo i conti correnti degli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay, l’attenzione deve essere sempre ai massimi livelli, il rischio di incappare in un problema di questo tipo è davvero molto elevato.

Il problema ruota sempre attorno al comunissimo phishing, diffuso in rete da tempi immemori, tramite il quale i malviventi cercano di carpire le informazioni personali ed i dati sensibili tramite l’invio di messaggi di posta elettronica fittizi. Il consumatore si ritrova a ricevere una e-mail con mittente Poste Italiane (attenzione, non sono stati loro ad inviarvela) ed un corpo del testo composto da frasi molto preoccupanti, tutte atte a spingervi alla pressione di un link interno, con la promessa che vi aiuterà a risolvere i problemi, come riattivare l’account o impedire il furto di dati sensibili.

 

PostePay: attenzione massima alle truffe

Chiaramente, seguendo alla lettera ciò che riporta l’email, andreste a tutti gli effetti a consegnare i vostri dati personali nelle mani dei malviventi, i quali poi avrebbero libero accesso ai conti correnti ed al denaro contenuto sugli stessi. Questo perché, il sito a cui vi collegherete sarà esattamente identico all’originale, ma risulta essere salvato su un server interamente gestito dai malviventi (tutto ciò che digiterete finirà nelle loro mani).

Nell’eventualità in cui vi trovaste in una simile situazione, cancellate tutto immediatamente e non date seguito al tentativo di truffa. Ricordate sempre di segnalare all’azienda la ricezione del messaggio di posta elettronica, potreste salvare altri utenti dal perdere tutto il proprio denaro.