A partire da oggi, Windows 7 non sarà più supportato. Ma cosa significa, esattamente, che il supporto per Windows 7 è giunto al capolinea? Se temi che il tuo computer possa improvvisamente smettere di funzionare, allora ti sbagli. Ma sarai molto più vulnerabile a virus e a malware, dal momento in cui Microsoft non fornirà più aggiornamenti software, patch di sicurezza e supporto tecnico per eventuali problemi.

Continuare ad utilizzare Windows 7 sarà una tua scelta, che dovrai valutare tenendo in considerazione anche i numerosi CONTRO che ne possono derivare. Per continuare a proteggere i tuoi dati ed il tuo computer, pertanto, ti consigliamo di passare a Windows 10. Tra l’altro, se sei in possesso di una copia legittima di Windows 7 (o anche di Windows 8 e Windows 8.1), l’aggiornamento all’ultima versione del sistema operativo di Microsoft è completamente gratuito.

Come aggiornare a Windows 10

Passare a Windows 10 è davvero molto semplice. Anzitutto, occorre recarsi sulla pagina Scarica Windows 10 di Microsoft e cliccare sulla voce Scarica ora lo strumento. Non appena il download sarà terminato, occorrerà eseguire il software Media Creation Tool. E’ probabile che questo sia installato sul computer. In questo caso, basterà selezionare la voce per aggiornare il software e attendere l’installazione di Windows 10.

Se, nel caso contrario, è la prima volta che si installa lo strumento Media Creation sul PC, sarà necessario cliccare sulla voce Crea supporti di installazione per un altro PC. A questo punto, occorre scegliere se installare i file dell’aggiornamento su un’unità flash USB o file ISO e attendere il termine dell’installazione.