truffa foto profilo WhatsAppWhatsApp non è da considerarsi un campione di privacy e sicurezza. La prossima integrazione multi piattaforma prevista con Facebook ed Instagram non aiuterà sicuramente ma al momento ci sono nuovi problemi da affrontare in casa chat. La scoperta di una vulnerabilità ha sollevato un campanello di allarme nei confronti del miliardo e mezzo di utenti che usano le chat verdi. Audio e video compromettono la sicurezza con la conferma che arriva direttamente dallo sviluppatore di Menlo Park. Ecco cosa sta succedendo.

 

WhatsApp: Facebook ha confermato la presenza di un bug delle chat, utenti a rischio ed aggiornamento obbligatorio

Richiesto aggiornamento obbligatorio per un rischio WhatsApp che non può essere ignorato. La compagnia americana lancia l’allarme classificando la minaccia come critica per tutti coloro che non si accingeranno al più presto nell’installare la nuova versione. Un file MP4 inviato in chat può prendere il controllo dei dispositivi eseguendo codice arbitrario. Il dispositivo può essere controllato in remoto da professionisti che rubano dati dai telefoni. Scaricando il contenuto si viene infettati sfruttando una backdoor del codice sorgente dell’app.

Confermata dalla stessa WhatsApp, la vulnerabilità è stata classificata dal codice CVE-2019-11931. Sono a rischio le seguenti i dispositivi che riportano la seguenti versioni dell’applicazione:

  • Android: versione 2.19.274 o precedente
  • iOS: versione 2.19.100 o precedente
  • Business Android: 2.19.104 o precedente
  • Business iOS: 2.19.100 o precedente
  • Windows Phone: 2.18.368 o precedente.

Se non si è certi della versione WhatsApp è possibile fare un rapido controllo entrando nelle Impostazioni alla sezione Aiuto > info app. Apparirà una schermata con il numero identificativo della build in uso installata sul dispositivo. Aggiornare alla versione più recente è necessario in questo caso.