La sfida fra le motorizzazioni è più aperta che mai: da una parte troviamo gli amanti delle auto alimentate a Diesel, sicure, stabili ma decisamente molto inquinanti. Da un lato invece troviamo coloro che credono nelle energie rinnovabili come la corrente elettrica, anche se vi sono numerosi problematiche a riguardo. La soluzione definitiva tarda ancora ad arrivare, ma gli ingegneri sono al lavoro per sviluppare anche nuove forme alternative ecologiche ed economiche. Stando alle ultime news, il motore che sembra essere quotato è quello alimentato con l’idrogeno.

Si parla sempre più spesso di inquinamento mondiale, e si cercano sempre nuove soluzioni per contrastare il fenomeno, e non solo nel settore dell’automobile. Limitare la quantità di CO2 è l’obiettivo di tutte le aziende al giorno d’oggi: fra la lotta allo spreco della carta, dei gas spray, al fenomeno dell’inquinamento acustico e globale. Nel settore automobilistico come dicevamo, anche le famose auto elettriche inquinano, e stando alla ricerca svolta dal Ces-Ifo, queste ultime inquinano, in certi casi, anche più di una vettura Diesel.

Diesel vs elettrico: l’idrogeno è la scelta per il futuro?

Gli esperti ipotizzano che sia proprio il motore ad idrogeno la soluzione ideale per contrastare il crescente problema dell’inquinamento. Al momento esiste commercializzata solo un’automobile, la Toyota Mirai, che adotta un sistema FCEV. Sicuramente la sua distribuzione non è stata capillare e si trova ancora ad uno stato embrionale come sviluppo del motore, tuttavia è interessante notare come il mercato stia viaggiando verso la direzione dell’ecosostenibilità sempre più a passo spedito. Al momento ha tempi di ricarica immediati e una grande autonomia. Ma cosa dobbiamo aspettarci per il prossimo ed immediato futuro?