google acquista fitbit

Con una notizia che ha del clamoroso, Google ha acquisito il produttore di smartwatch, smartband e smartracker Fitbit. Con questa mossa, se già Big G era praticamente attivo in ogni settore merceologico, ora potrà acquisire una posizione dominante anche nell’ambito degli wearable.

Google in realtà stava lavorando senza troppi segreti da tempo per arrivare a Fitbit, e già nelle scorse settimane si susseguivano le indiscrezioni di un’offerta dal valore di 2,1 miliardi di dollari recapitata al leader dei wearable. L’aver preso Fitbit consente tra l’altro all’azienda di Mountain View d’investire maggiormente nello sviluppo di WearOS, avendo già una buona base per il lancio di nuovi dispositivi indossabili dal 2020.

 

Google clamoroso: acquistata Fitbit per 2,1 miliardi di dollari

D’altra parte anche Fitbit è entusiasta di essere diventata parte di Google e, per bocca di James Park – co-fondatore e CEO- ha dichiarato:“Google è il partner ideale per portare avanti la nostra missione. Con le risorse e la piattaforma globale offerta da Google, Fitbit sarà in grado di accelerare l’innovazione nella categoria dei dispositivi indossabili offrendo un facile accesso al controllo del benessere personale.”

Il marchio Fitbit è simbolo di benessere e attenzione al monitoraggio della salute delle persone. Ma c’è già chi è convinto che Google sarà ancora di più sotto la lente d’ingrandimento, poiché acquisisce una nuova mole di dati personali dagli utenti Fitbit che dovrà gestire in maniera corretta.

Detto che ormai sappiamo che Big G e Facebook sfruttano i nostri dati in maniera più o meno pulita, indubbiamente da Mountain View si preparano all’assalto dei numeri di vendita nel comparto wearable di Apple, Huawei e Samsung.