Tutti hanno la propria salute mentale. Ma non tutti sono a proprio agio a parlarne pubblicamente.

Ecco perché Facebook ha rilasciato nuovi filtri e adesivi per Storie e Messenger.

I componenti aggiuntivi, secondo Antigone Davis, responsabile globale della sicurezza per i social network, possono fungere da “invito per gli amici che potrebbero avere difficoltà a chiedere supporto”.

Basta aprire la fotocamera su Facebook o Messenger e toccare il filtro nella parte inferiore dello schermo; scatta un selfie o scatta una foto del tuo amico peloso preferito e condividilo con una persona bisognosa.

Puoi anche scaricare il pacchetto “Parliamo” di 16 adesivi facendo clic sulla faccina sorridente nella casella di testo di qualsiasi conversazione di Messenger.

Ogni volta che viene inviato un adesivo, Facebook donerà 1 dollaro a un gruppo di organizzazioni per la salute mentale (elenco completo di seguito), fino a 1 milione.

La nostra speranza è che questi strumenti rendano più facile per le persone iniziare conversazioni che possano portare al supporto“, secondo Davis.

 

Facebook Messenger: l’importanza di dare una possibilità di sfogo alle persone

Far sapere a qualcuno che sei lì per loro è un ottimo primo passo. La cosa migliore che puoi fare per supportare un amico è dimostrare che tiene a te e che lo stai davvero ascoltando. Esprimi insieme a lui le tue preoccupazioni, dai loro spazio per aprirsi e poi aiutali a trovare risorse.

Mentre una comunità online può fornire un supporto inestimabile, sappiamo che molti trovano scomodo condividere i sentimenti personali in un ampio contesto pubblico“, ha spiegato Davis. “La messaggistica privata, d’altra parte, può rendere più facile parlare di argomenti emotivi o seri“.

Un sondaggio di Facebook condotto negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia ha rilevato che l’80% delle persone ritiene di poter essere “completamente onesto” nei messaggi privati, piuttosto che nei feed pubblici.