PostepayNuove truffe coinvolgono tutti gli utenti in possesso di una PostePay, con i nostri articoli cerchiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, nella speranza di limitare al massimo la buona riuscita dei tentativi di malviventi sparsi per tutto il territorio mondiale.

Indipendentemente dalla carta ricaricabile, o dal conto corrente, di cui siete in possesso, le truffe tentate rientrano sempre nello stesso identico range. Se la nuova frontiera pare essere lo smishing, dall’altro lato della barricata troviamo sempre il comunissimo phishing. Negli ultimi giorni sono stati segnalati tantissimi tentativi ai danni dei consumatori in possesso di un conto corrente Poste Italiane e di una Postepay.

 

PostePay: ecco come provano a truffare i clienti di Poste Italiane

Tutto ha inizio con l’invio di un finto messaggio di posta elettronica con intestazione Poste Italiane; al suo interno trova posto un corpo del testo con il quale si invita l’utente a premere un link fittizio verso un ipotetico sito internet ufficiale per cambiare la password o riattivare l’account. Niente di più falso potrebbe essere, accettando l’invito andreste a consegnare i vostri dati nelle mani dei malviventi; il consiglio che vi possiamo dare è di cancellare immediatamente il messaggio, o comunque di segnalarlo a Poste Italiane.

Leggi anche:  Trading online: attenzione alle truffe su Tim, Wind, Vodafone e Tre

Nella remota eventualità che abbiate premuto il link, sappiate che non rischierete nulla fino a quando non avrete inserito le credenziali e confermato l’invio. Se avete dubbi, aprite il browser e digitate l’indirizzo direttamente nell’apposita barra, poi provvedete al cambio delle password relative al vostro account personale per la Postepay.