iphone-11-max-xs-test-velocità

IPhone 11 e iPhone 11 Pro vantano un processore su carta più veloce del 20%, ma come si traduce in un uso reale? Non eccezionale, almeno con iOS 13, rispetto all’iPhone XS. I test di velocità di lancio delle app non l’unica opzione di analisi, ma offrono una ragionevole panoramica dello stress test, meno sintetico dei punteggi di Geekbench.

In un video di EverythingApplePro, l’iPhone XS ha battuto l’iPhone 11 Pro di trenta secondi. Lo standard di test della velocità di lancio delle app, diventato oggi così popolare su YouTube, è quello di lanciare una serie di app in successione. Quindi, ripetere per un secondo round aprendo di nuovo ciascuna app.

iPhone 11 Pro battuto di trenta secondi

Il primo round verifica la potenza pura e il secondo evidenzia quanto bene i telefoni possano mantenere in vita le app in memoria. Se un telefono può mantenere tutte le app nella RAM contemporaneamente, accelera durante il secondo round. Altrimenti, deve riavviarli di nuovo.

In questo caso, EverythingApplePro ha confrontato l’iPhone 11 Pro accanto all’iPhone XS e all’iPhone X. Per il primo test di avvio dell’app, l’X è rimasto sorprendentemente indietro ma l’iPhone 11 Pro ha superato solo di un secondo l’iPhone XS . Alla fine del secondo round, l’XS è effettivamente riuscito a mantenere in vita più app nella RAM. Ciò significa che ha finito in 5 minuti e 21 secondi.

Leggi anche:  Dune Pro: il case per che farà assomigliare il tuo pc al Mac Pro

Il nuovo iPhone 11 Pro ha terminato in 5 minuti e 49 secondi. L’ X è arrivato in 7 minuti, 27 secondi. Ricorda che iPhone XS ed il nuovo, Pro o non Pro, condividono la stessa quantità di RAM: 4 GB. Allora perché l’XS è riuscito a mantenere più app in memoria alla volta? La risposta non è chiara ma ci sono probabilmente dei bug del software in iOS 13 che stanno influenzando le prestazioni dell’11.

Il test di EverythingApplePro include l’apertura dell’app Apple Camera, che è stata riprogettata esclusivamente per l’iPhone 11. È possibile che l’app Fotocamera utilizzi molta più memoria rispetto alle versioni precedenti, causando ulteriore pressione di memoria. Con una migliore ottimizzazione, l’11 dovrebbe facilmente vincere un combattimento di test di velocità con l’XS poiché il processore sottostante è circa il 20% più veloce.

Speriamo che Apple possa migliorare iOS con i prossimi aggiornamenti del software per renderlo almeno in grado di competere con i risultati della XS di un anno.