WhatsApp: entrare da invisibili si può, così niente ultimo accesso

Un numero abbonda di conversazioni WhatsApp – molte di più rispetto a quanto si pensi – si concludono con il blocco di una delle due parti. Quando i toni si alzano e c’è magari una discussione molto accesa, non è affatto raro veder cessare le comunicazioni a causa del blocco attivato da uno dei due interlocutori.

 

WhatsApp, un gruppo ed un complice: come parlare con chi ci ha bloccato in chat

Le regole della chat sono molto rigide in questo senso: quando si viene bloccati su WhatsApp, ci sono poco margini di manovra a meno di un ripensamento dell’interlocutore. Gli utenti non possono far partire una conversazione ed allo stesso tempo non possono visualizzare stati, immagine profilo e storie dell’interessato.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come inviare messaggi senza aprire l'applicazione

Sono molte le persone che per superare il blocco si affidano ai numerosi – ma spesso inutili – tutorial offerti dalla rete. In realtà non è necessario scervellarsi per nessuna ragione, dato che esiste una soluzione fai da te quasi elementare. Per superare il blocco è necessario un gruppo e la presenza di complice, un amico in comune tra noi e chi ci ha bloccato.

A questa persona sarà affidato un ruolo importante: creare un gruppo in cui dovranno partecipare gli utenti coinvolti nel sistema di blocco. Le regole delle conversazioni di gruppo abbattono ogni barriera su WhatsApp: pertanto sarà possibile leggere e rispondere i messaggi di chiunque senza alcun vincolo.