huawei-mate-30-pro-renderHuawei Mate 30, il nuovo super top di gamma del colosso cinese, verrà presentato ufficialmente, anche per il mercato europeo, giorno 19 settembre 2019. Grande attesa per il successore della serie Mate, che porterà con sé tante novità. Alcune positive, altre un po’ meno.

Huawei Mate 30: tutto quello che c’è da sapere

Dopo il ban dell’amministrazione Trump, successivamente sospeso, Huawei torna all’attacco con un nuovo flagship di spessore. Huawei Mate 30 sarà l’occasione del “riscatto”, un dispositivo che presumibilmente avrà prestazioni da primo della classe, una gran camera e specifiche funzioni per i clienti business. Insomma, solita vecchia storia, ma con qualche cambiamento rispetto al passato.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, il nuovo gioiellino dell’azienda avrà sì Android come OS, ma non potrà beneficiare (almeno in maniera predefinita) delle app Google. Huawei sembra, tuttavia, pronta a potenziare il proprio ecosistema proprietario, con nuove app per l’utente finale e nuovi servizi ricercati.

L’annuncio della presentazione, che si terrà il prossimo 19 settembre a Monaco di Baviera (Germania – tra l’altro, proprio qualche giorno prima del famosissimo festival “Oktoberfest) è avvenuto tramite l’account ufficiale Twitter dell’azienda.

All’interno dell’annuncio un grande indizio: “full circle“. Che si faccia riferimento alla quadrupla fotocamera circolare di cui molto probabilmente sarà dotato il device? Staremo a vedere.

Leggi anche:  Huawei Mate X: niente Play Store ed app Google per il device

Presunte specifiche tecniche, Huawei Mate 30 Pro

  • Batteria da 4.000 mAh con ricarica veloce (fast charging a 55W e wireless charging a 25W);
  • Display (con notch) da 6.71 pollici Quad HD+ (90Hz refresh rate);
  • Sensore di impronte digitali sotto lo schermo;
  • Processor octa-core HiSilicon Kirin 985/990;
  • Quadrupla camera Leica posteriore, ultra-wide (super grandangolo), telephoto lens e 3D ToF, zoom ottico 5X e zoom digitale 50X;
  • Android 9 Pie (no app Google pre-installate) con EMUI 10;
  • 6/128 o 8/128 GB RAM/ROM (NM storage expansion);
  • IP68

Tutto pronto per Monaco. Unica incognita? Il prezzo. I rumors più accreditati parlano di un listino a partire da 1.099 euro. Ma Huawei potrebbe sorprendere tutti ed incentivare il consumatore con un prezzo senza precedenti per uno tra i migliori (se non proprio il migliore) smartphone in commercio. Volendo citare Jeffrey Archer, solo il tempo lo dirà.