huawei-mate-30-pro

Del Mate 30 Pro di Huawei, il top di gamma che dovrebbe veder la luce all’inizio del prossimo autunno, abbiamo già visto il pannello posteriore. Ovviamente non tramite un’immagine ufficiale, ma neanche una foto dal vivo, semplicemente era un render che mostrava l’incredibile configurazione di fotocamere. Per quanto riguarda la parte frontale sono invece arrivate delle immagini dal vivo di un modello intravisto in metropolitana durante una fase di test. Già da lì si poteva individuare il grosso notch, ma delle nuove immagini si sono praticamente concentrate si questo aspetto.

 

Huawei, il Mate 30 Pro e il notch

Dalla serie P20 all’imminente Mate 30, passando per la Mate 20 e P30, Huawei ha deciso di lasciare il notch. Nonostante diverse alternative abbiano già raggiunto il mercato, anche da parte del colosso cinese, la compagnia sembra aver scelto di continuare ad usarlo per i top di gamma. Dolente o nolente il futuro Mate 30 Pro presenterà una lunetta frontale abbastanza ampia, non profonda com quella del Pixel 3 XL, ma comunque grossa.

Leggi anche:  Dopo FaceApp arriva l'app che trasforma le foto in un ritratto rinascimentale

Le immagini che mostrano il pannello protettivo dello smartphone mostrano una lunetta con diversi incavi. Si tratta di ben cinque, aspetto non visibile dalle foto dal vivo. Ovviamente uno di questi sarà per la fotocamera selfie, uno per il sensore di profondità e uno per l’altoparlante. Considerato che la matematica non è un’opinione, mancano due sensori. Uno dovrebbe essere un ToF, o Time of Flight, il quale sarà dedicato probabilmente allo sblocco tramite riconoscimento facciale e creazione di emoji VR / AR. L’ultimo, pura speculazione, potrebbe essere un altro obiettivo così da rendere la configurazione frontale ancora più unica.