eclissi lunare 2019

Per la prossima Eclissi Lunare non dovremo attendere molto, poiché dal 16 luglio il nostro satellite sarà oscurata dalla ombra che la Terra vi proietterà sopra. Sarà uno spettacolo imperdibile che dovete assolutamente segnarvi in agenda: l’eclisse sarà comunque parziale, ma più della metà della Luna scomparirà davanti ai nostri occhi.

Questo tipo di fenomeno si può osservare quando Sole, Terra e Luna sono allineati in quest’ordine. Il risultato è la totale o parziale scomparsa del nostro satellite nel cielo notturno come se fosse “mangiato” da un’ombra. Nel caso fosse totale, l’eclissi di Luna restituirebbe una sfera rossa in cielo a causa del fenomeno scientifico detto “scattering di Rayleight“. È stato il caso di eclissi totale che abbiamo ammirato lo scorso 21 gennaio.

 

Eclissi lunare 2019: un appuntamento da non perdere

Pertanto il 16 luglio vedremo qualcosa di meno spettacolare, ma di certo bello da osservare. L’ultima eclissi lunare del 2019 sarà visibile praticamente da ogni angolo della Terra: dall’Australia all’Africa, dal Sud America alla maggior parte dell’Europa e Asia. Gli unici che rimarranno senza spettacolo saranno gli abitanti del Nord America, ad eccezione delle parti molto meridionali e orientali del continente.

Dunque, questa volta il nostro satellite sarà oscurato con una percentuale di copertura di circa il 65% al picco massimo, mentre l’evento durerà diverse ore secondo lo schema che segue:

  • La Luna entra nella penombra: h 20:44
  • La Luna entra nell’ombra: h 22:01
  • Massimo dell’eclisse: h 23:30
  • La Luna esce dall’ombra: h 00:59
  • La Luna esce dalla penombra: h 02:17

Almeno per le 23:30 non prendete impegni e assisterete a un evento sempre unico e raro.