Canone Rai

Il pagamento dell’imposta televisiva, il cosiddetto Canone Rai, è da sempre una delle principali questioni su cui si confrontano milioni di Italiani. Essendo un imposta obbligatoria per tutti, infatti, sono centinaia di migliaia le persone che ogni giorno cercano di scoprire metodi per non pagarlo legalmente.

Negli anni, centinaia di migliaia di utenti si sono rifiutati di pagare quest’imposta obbligatoria, evitando quindi il pagamento del bollettino arrivato a casa. Oggi però, come ormai tutti sanno, il pagamento del Canone Rai viene eseguito in un altro modo. Quest’ultimo, infatti, viene addebitato direttamente sulla bolletta energetica cosi da poter evitare furbetti. Nonostante questo, però, ci sono diversi casi in cui è possibile evitare il pagamento. Scopriamo di seguito come fare.

Canone Rai: finalmente è possibile non pagarlo, ecco come fare

Da anni, ormai, il canone Rai in Italia è un pagamento obbligatorio a cui nessuno può sottrarsi. Nonostante questo, però, possiamo evitare di pagarlo in alcuni casi. Scopriamo alcuni di questi:

  • Coloro che hanno un’età pari o superiore a 75 anni e un reddito non superiore a 6.713,98 euro;
  • Gli agenti diplomatici (art. 34 della Convenzione di Vienna del 18 aprile 1961);
  • I funzionari o gli impiegati consolari (art. 49 della Convenzione di Vienna del 24 aprile 1963);
  • I funzionari di un’organizzazione internazionale;
  • I militari di cittadinanza non italiana e/o che fanno parte del personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze armate della NATO (art. 10 della Convenzione di Londra del 19 giugno 1951).
Leggi anche:  Canone Rai: arrivano i rimborsi ma la verità è un'impressionante truffa

Oltre i casi sopracitati, sono esenti dal pagamento del Canone Rai anche coloro che posseggono più di una casa e che quindi lo pagheranno una solo volta e coloro che non posseggono un televisore.