skull-and-bone-ubisoft-pirati-gioco-e3

Skull and Bones, il gioco pirata open world che Ubisoft ha presentato all’E3 2017, ha subito un altro posticipo. La società ha dichiarato nel suo rendiconto per l’intero anno 2018-19 che il gioco è stato spinto a qualche tempo dopo. Era già stato rinviato lo scorso anno nell’anno fiscale 2019-20.

Non c’è niente di più specifico da sapere. “Il rilascio di Skull and Bones è stato posticipato a dopo il 2019-20” è la dichiarazione completa. L’anno fiscale 2019-20 di Ubisoft si concluderà alla fine di Marzo 2020.

Skull and Bones non apparirà all’E3 di questo’anno

Questo è preoccupante per un progetto che mostrava il suo gameplay due anni fa. L’account Twitter di Skull and Bones non è stato molto più utile, anche se ha confermato in vari tweet che non ci sono attualmente date di scadenza per il beta testing o il rilascio.

“Stiamo andando a posticipare l’arrivo del gioco: questa è una notizia stimolante per tutti noi, ma è ciò che è necessario per rendere Skull & Bones il più fantastico possibile! Grazie per il vostro supporto ☠️⚔️”, si legge nei tweet.

“Il nostro primo obiettivo è rendere Skull and Bones fantastico per i nostri giocatori, crediamo nella nostra visione del gioco e ci assicuriamo che la voce della nostra community sia ascoltata”, ha scritto Ubisoft. “Non appena saremo pronti a condividere di più, lo faremo.”

Il gioco Skull and Bones è stato provato per la prima volta all’E3 lo scorso anno ed è risultato molto più incentrato sul combattimento rispetto a Sea of ​​Thieves, il suo sim di predecessore di allora. C’erano ancora molti spazi vuoti, in particolare sulle attività di non combattimento. Il combattimento navale, però, “è altrettanto divertente che nei giochi di Assassin’s Creed di Ubisoft.”

Ubisoft ha anche detto che Skull and Bones non apparirà quest’anno all’E3.