huawei-germania-stati-uniti-via-libera-per-le-infastrutture-5g

Come riporta il portale Counterpoint Research, Huawei continua la sua cavalcata nelle vendite degli smartphone anche nel primo trimestre 2019. Dopo aver chiuso l’anno precedente con ottimi risultati, il produttore cinese ha attualmente raggiunto la quota di mercato più alta di sempre, posizionandosi saldamente dietro al leader Samsung con il 17%.

Il dato non è tutto sommato stupefacente se non lo rapportiamo alla crescita nelle vendite decisamente elevata pari al 50% su base annua. Per Huawei è un successo che in pochi possono vantare, e non si tratta solamente di aver scalzato Apple dal secondo posto.

Dobbiamo poi commentare che il dato delle vendite di Huawei ha un significato di proporzioni ancora più impressionanti, vista l’assenza del produttore dal grosso mercato statunitense, ovvero uno dei più importanti a livello mondiale. Tutte le previsioni della società di analisi che ha redatto questo report confermano una posizione di vantaggio di Huawei su Apple anche nel 2019, ma i cinesi sono pronti a scalzare un giorno anche Samsung sul trono mondiale.

 

Huawei fa il pieno di vendite nel Q1 2019: le ragioni del successo

Huawei

Secondo Counterpoint, i motivi del successo di Huawei risiedono nella capacità d’innovare un comparto tutto sommato avaro di idee. Una delle novità introdotte sui device è la ricarica wireless a due vie (presto anche su iPhone), accanto al comparto fotografico migliore sul mercato.

Leggi anche:  Huawei Smart City Tour, un roadshow per digitalizzare l'Italia

Non dobbiamo dimenticare che Huawei attacca il mercato anche con il brand partner Honor, il quale è apprezzato specialmente dai giovani e porta risultati più che positivi alla casa madre. Eppure il mercato cresce molto più lentamente degli anni passati, dovuto principalmente a un ciclo di sostituzione degli smartphone più lungo nella gamma flagship: con iPhone si arriva a 36 mesi, mentre negli smartphone Android siamo sui 30 mesi.

Secondo l’AD di Counterpoint, i produttori Android risveglieranno i consumatori con il 5G e il crescente interesse per gli smartphone pieghevoli (come il Mate X di Huawei). Nella gamma di fascia media ci saranno i display con foro per la fotocamera, schermi sempre più borderless, sensori d’impronte digitali in-display e l’Intelligenza Artificiale sempre più presente.