assistenti-virtuali-siri-google

Gli assistenti virtuali ormai si possono trovare dovunque, partiti in sordina diversi anni si sono poi fatti strada su una lunga serie dispositivi, anche se principalmente sugli smartphone. Ormai ne esistono tantissimi solo che ovviamente ci ricorda solamente dei più famosi ovvero quello di Google, di Amazon, di Apple e in parte anche quello di Microsoft; menzione d’onore anche quello di Samsung, ma solo perché sembra essere il più usato.

Proprio Microsoft nelle scorse settimane si è impegnata per cercare di capire quale sia quello più utilizzato a livello globale; da un lato curiosità e dall’altro sicuramente ricerca di mercato. Ovviamente quale siano quelli più usati non dovrebbe essere una sorpresa anche se il primo posto a pari merito un po lo è. Al primo posto infatti troviamo Siri di Apple e Google Assistant.

 

Gli assistenti virtuali più usati

Degli intervistati da Microsoft un 36% usa l’assistente di Google e un altro 36% quello di Apple. Il fatto che uno si trova su tutti gli iPhone in circolazione, e anche su altri dispositivi, mentre l’altro sugli smartphone Android, e altri dispositivi, ha facilitato questa cosa anche se ci si aspettava una vittoria di Google, ma la realtà è che non tutti fanno affidamento su questi programmi software.

Leggi anche:  Android Auto non scompare col nuovo aggiornamento ma si trasforma

Dopo questi due pesi massimi troviamo invece Alexa, ovvero la creazione di Amazon, con un 25%. Per quanto sia un secondo posto è comunque un risultato notevole in quando è sostenuto per intero dai dispositivi per la casa intelligente e non da altro. A seguire troviamo Cortana di Microsoft il quale ha raggiunto il 19%. Nota dolente è quello di Samsung che apparentemente è usato solo dall’1% degli intervistati; non serve sottolineare che è evidente che alcuni intervistati usando più assistenti alla volta.