SMS novità aggiornamento

Molti di voi si ricorderanno sicuramente dei primi messaggini che si inviavano con i primi cellulari; sono passati già molti anni da quando, i consumatori utilizzavano gli SMS come forma di comunicazione mobile principale.

Gli SMS non sono altro che, un applicazione preinstallata in qualsiasi cellulare e i consumatori, possono inviare messaggi di breve testo; per la precisione, sono 160 i caratteri massimi che un SMS può inviare.

SMS: ecco la prima forma di comunicazione mobile

Gli SMS nascono nel 1984 ma non furono utilizzati dai consumatori perché preferivano utilizzare le chiamate per comunicare con le altre persone; qualche anno più tardi, con la nascita dei primi smartphone ci fu un vero e proprio boom degli SMS: nel 2012 ne furono inviati sei miliardi.

Qualche anno più tardi, nascono le prime applicazioni di messaggistica istantanea come Whatsapp Telegram; si tratta di due applicazioni che oggi, sono molto utilizzate dai consumatori; permettono di inviare e ricevere messaggi tramite una connessione Internet e senza dover sostenere alcun costo aggiuntivo. Sembrerebbe che gli SMS siano stati messi da parte da tali applicazioni ma in realtà non è proprio così; a scoprirlo è Commify, che decide di studiare le due applicazioni appena citate e gli SMS per capire quale forma di comunicazione mobile è preferita dai consumatori europei.

Leggi anche:  Google, guerra a WhatsApp: tornano gli SMS e nasce questa nuova chat

Per il suo studio, prende in considerazione tutti i consumatori europei e i risultati mostrano che due terzi di loro, preferisce utilizzare gli SMS; molti consumatori pensano che gli SMS sono la forma di comunicazione mobile perfetta perché non necessitano di una connessione Internet e non si tratta di una applicazione che deve essere scaricata dal consumatore.