Iliad ha sicuramente dato una forte scossa al mercato italiano della telefonia mobile, e grazie alla sua strategia comunicativa e a prezzi concorrenziali, l’operatore francese è riuscito, a quasi un anno dal debutto ufficiale, a raggiungere numeri da capogiro. Sono oltre i due milioni le schede Iliad attivate, e l’operatore detiene oggi il 3% delle quote di mercato.

Sono, questi, numeri molto promettenti, ma che l’operatore intende continuare a far crescere nei prossimi mesi seguendo la strategia già adottata in Francia, dove Iliad ha di recente diversificato la propria offerta per rendere la sua proposta ancora più allettante e raggiungere, in questo modo, nuovi clienti. Qui, l’operatore non solo offre un servizio di telefonia mobile, ma anche di telefonia fissa, la TV via cavo e ultimamente ha arricchito la propria offerta offrendo un abbonamento a Netflix ed a Freebox TV – servizio di contenuti video in streaming proprio di Iliad – inclusi nel bundle.

Leggi anche:  Iliad zittisce tutte le critiche: ecco il nuovo regalo per tutti i clienti

Iliad: il suo servizio di contenuti in streaming potrebbe arrivare anche in Italia

Uno degli obiettivi di Iliad per i prossimi anni, è quello di aumentare l’importanza e la presenza dell’operatore in Italia. Un obiettivo, questo, che Iliad sembra voler perseguire diversificando la sua offerta e puntando sulle nuove tecnologie, lanciando anche in Italia un proprio servizio di video in streaming ed investendo soprattutto in film e serie TV.

Il primo passo compiuto da Iliad in questa direzione, è stato acquistare la casa di produzione cinematografica e televisiva Palomar, conosciuta per aver prodotto Il Commissario Montalbano. Secondo molti, infatti, questo acquisto segnerebbe l’inizio di un progetto che porterà alla produzione di contenuti esclusivi in Italia che potranno essere fruibili attraverso la piattaforma di streaming di Iliad.