IPTV: gravi rischi e siti chiusi per gli utenti TIM, Vodafone e Wind

La primavera in arrivo sarà ricca di eventi su Sky e DAZN. Le due principali pay tv del panorama nazionale ospiteranno tutti i migliori eventi calcistici e sportivi: si va dalle giornate conclusive della Serie A alle fasi finali della Champions League. Gli appassionati di sport e calcio, purtroppo, per questa stagione hanno visto incrementato la loro spesa pro capite.

Proprio l’aumento dei costi ha spinto sempre più persone tra le braccia dell’IPTV illegale. Le persone che usano questa tecnologia hanno un unico ticket in cui sono presenti i migliori contenuti di Sky e DAZN. Il prezzo è il vero vantaggio: si va dagli oltre 50 euro per il doppio abbonamento alle pay tv ai 10 euro medi in unica soluzione.

 

IPTV, per gli utenti ci sono tre rischi nel vedere Sky e DAZN senza permesso

I discorsi relativi all’IPTV non devono essere concentrati esclusivamente sul fattore economico. Gli utenti che si affidano a questa tecnologia rischiano sanzioni davvero pesanti. Stando alle attuali normative, per i semplici spettatori ci sono in agguato multe che arrivano a 10mila euro. Coloro che trasmettono il segnale della piattaforma illegale nelle case degli italiani possono anche essere condannati con la reclusioni da un minimo di uno ad un massimo di tre anni.

Leggi anche:  DAZN: solo due ticket sono stati confermati, ecco quale manca

Altro pericolo da non sottovalutare è quello dell’affidabilità. L’IPTV non dà nessuna garanzia agli utenti tra canali non disponibili e qualità dello streaming a dir poco pessima. La spesa minima di 10 euro potrebbe, in taluni casi, rappresentare un inutile spreco.