china-rover-marte-sonda-spaziale-2020

La Cina ha in programma di lanciare quattro missioni nello spazio profondo entro il 2030, e uno di questi progetti includerà il lancio del proprio lander Mars. La nazione prevede di lanciare più sonde su Marte, la prima prevista per un lancio nel 2020 con l’obiettivo di mettere un lander sul pianeta rosso. Supponendo che abbia successo, il rover si unirà ai navigatori Curiosity e InSight ancora operativi della NASA.

La Cina ha rivelato i suoi piani di missione in mezzo all’annuncio di una “base di simulazione di Marte” situata nella provincia del Qinghai. La destinazione ha ufficialmente aperto i battenti venerdì scorso, invitando i partecipanti a sperimentare un ambiente simulato su Marte. Ciò includeva “caratteristiche naturali” simili a quelle che si trovano su Marte.

La Cina ha divulgato solo pochi dettagli sulla missione

La base è aperta al pubblico e pensata per favorire l’idea del viaggio spaziale e dell’esplorazione tra le giovani generazioni. Secondo un annuncio dello stato, la costruzione di questa base simulata è iniziata la scorsa estate; il progetto aveva un budget di circa $ 22 milioni.

Leggi anche:  NASA, pubblicato l'ultimo panorama scattato su Marte da Opportunity

Il paese ha posizionato con successo un rover sul lato più lontano della luna, ma vuole seguirlo con un lander sul Pianeta Rosso. Solo pochi dettagli sono stati divulgati su questa imminente missione, anche se i funzionari hanno detto che la Cina intende mettere un’orbita attorno a Marte. Ciò sarebbe usato per catturare immagini e facilitare le comunicazioni del rover con la Terra.

Per quanto riguarda le altre tre missioni pianificate nello “spazio profondo” della Cina, i funzionari statali hanno detto che uno coinvolge asteroidi e un altro riguarda Giove. Non è chiaro che cosa riguarderà la quarta missione pianificata, ma potrebbe essere ancora a un decennio dal lancio basato sulla cronologia dell’annuncio della nazione.