Non si parla d’altro di un nuovo standard di digitale terrestre: il DVB-T2; il nuovo e potente standard sarà quello che sostituirà l’attuale digitale terrestre DVB-T. Le nostre amate televisioni cambieranno e i consumatori, potranno guardare nuovi canali e soprattutto con una qualità più alta, in HD; eccovi descritte, tutte le novità al riguardo.

DVB-T2: il nuovo standard del digitale terrestre entra nelle case di tutti i consumatori

Il nuovo e potente standard entrerà nelle case dei consumatori, ufficialmente l’1 Gennaio 2020; difatti, i lavori sono già iniziati da qualche mese. Non sarà una scelta dei consumatori, infatti è un sistema obbligatorio per tutti e purtroppo, alcuni consumatori dovranno sostituire il proprio televisore se è già vecchio più di 3 anni.

Avete capito proprio bene, i consumatori dovranno cambiare il proprio televisore o adattarlo con un decoder di ultima generazione; a quanto sembra, il nuovo standard DVB-T2 è così potente che i vecchi televisori non saranno in grado si supportarlo. Consigliamo a tutti i consumatori che devono acquistare un nuovo televisore, di controllare prima dell’acquisto se la TV è dotata di codec hecv così da essere pronti all’arrivo del DVB-T2.

Leggi anche:  DVB-T2, cambio TV obbligatorio con il passaggio al nuovo standard

Ecco come capire se il nostro attuale televisore è compatibile con il DVBT2

Tutti i consumatori, possono controllare se il proprio televisore sia compatibile con il nuovo standard DVB-T2; l’utente dovrà accendere la TV e digitare il canale 501 (ovvero RAI1 in HD) se la televisione riesce a trasmettere il canale, allora il consumatore può stare tranquillo perché non sarà costretto ad acquistare un nuovo televisore.