Iliad

Iliad vuol confermare i risultati di uno splendido 2018. Il gestore francese, che si è ufficialmente accreditato come quarta forza del mercato telefonico nazionale, ora deve lottare quasi alla pari con i competitors tradizionali. Per riuscire nell’intento, il gruppo sa che è necessario effettuare un salto di qualità per quanto concerne le infrastrutture. L’obiettivo è quello di garantire una migliore user experience ai clienti.

 

Iliad, polemiche in tutta Italia per la costruzione delle antenne

Già dai primi giorni di gennaio, Iliad si è impegnata per la costruzione di sue antenne private. Se sino ad ora la copertura di rete di Iliad si basa sulle infrastrutture di altre compagnie, in un futuro prossimo si cercherà di raggiungere l’autodeterminazione.

Leggi anche:  Vodafone, Wind, Tre, TIM e Iliad: l'incredibile notizia sorprende tutti

Proprio la costruzione delle antenne, però, è finita nel mirino di alcune comunità nazionale. Ad esempio, a Lucca e Giulianova gruppi di cittadini sono scesi in piazza per manifestare contro le future infrastrutture.

Le proteste dei civili nascono da preoccupazioni riguardanti l’ambiente ed il territorio. Molti denunciano la presenza di queste antenne in prossimità di luoghi ad alta densità come scuole, uffici e parchi.

Iliad è tranquilla con le sue certezze. Il gestore infatti sa di aver rispettato le norme nei confronti i rispettivi Comuni. Prima della costruzione vera e propria, comunque, anche a tutela dei cittadini dovrà essere vagliata una super visione da parte degli enti regionali per la tutela dell’ambiente.