I clienti che effettuano la portabilità in Tim, Vodafone o Wind Tre per attivare l’offerta che più soddisfa le proprie abitudini, possono andare in contro a dei servizi a pagamento che comportano un aumento drastico del costo mensile.

Infatti, quando gli operatori telefonici lanciano delle offerte abbondanti sia per i minuti che per i giga a prezzi molto economici, quasi sempre nascondono delle brutte sorprese. Queste ultime sono legate a dei servizi aggiuntivi che vengono attivati automaticamente all’attivazione della nuova offerta. Alcuni rivenditori ufficiali sorvolano su questo aspetto in fase d’acquisto, ma in realtà possono informare i clienti.

 

Come evitare di avere il credito prosciugato?

I clienti che non sono informati di tale situazione, al momento della ricarica telefonica troveranno il proprio credito prosciugato, visto che oltre al costo mensile dell’offerta bisogna versare i costi riguardanti i servizi aggiuntivi.

E’ opportuno che adesso entriamo nel dettaglio. I servizi aggiuntivi che possono incrementare notevolmente il costo dell’offerta, e allo stesso tempo vengono lanciati dagli operatori telefonici sono: la segreteria telefonica, il piano della sim, i servizi extra soglia e le opzioni per il roaming estero.

Leggi anche:  Vodafone ha un regalo per te: come avere 180 Giga GRATIS subito

Uno dei servizi a pagamento più conosciuti è sicuramente la segreteria telefonica che prevede un addebito quando si fa l’utilizzo. Anche i messaggi che ci lasciano in segreteria hanno un costo che può arrivare fino ad 1,50€/giorno.

Un altro servizio che spesso troviamo attivo al momento dell’attivazione è il piano della sim, il quale si attiva in automatico dopo aver attivato la scheda.

Questi servizi cosi come gli extra soglia (utilizzati per minuti, sms e GB) e le opzioni per il roaming estero, possono essere disattivati tramite il servizio clienti dell’operatore di riferimento. Eseguendo tale operazione, i clienti non avranno più brutte sorprese!