SkyPer anni abbiamo sentito richiedere un abbonamento Sky ad un prezzo più basso di quanto siamo solitamente abituati a vedere, gli utenti volevano spendere il meno possibile per godere ugualmente dei contenuti di una delle realtà più richieste in assoluto. La risposta non si è fatta attendere, oggi è possibile attivare un contratto sul digitale terrestre a soli 29,90 euro al mese.

Il tutto ha avuto inizio nella primavera del 2018, periodo nel quale Sky ha stretto un accordo di collaborazione con Premium con risultato finale l’approdo della realtà inglese direttamente sul digitale terrestre. I mesi si sono susseguiti con offerte sempre più alla portata del consumatore, sbocciate prima con l’acquisto della piattaforma tecnologica R2, poi con il lancio dell’offerta in oggetto.

Ad oggi, infatti, il consumatore può spendere solamente 29,90 euro al mese, ed allo stesso godere di alcuni dei più importanti pacchetti dell’azienda inglese: Sport, Calcio TV.

Leggi anche:  Sky, ultima sfida a Premium: ecco le tre offerte più economiche di sempre

 

Sky: il nuovo abbonamento da 29,90 euro soddisfa le richieste degli utenti

Frenate gli entusiasmi, l’abbonamento non rappresenta una trasposizione del satellitare sul digitale terrestre, ma più che altro una versione “Lite“. I canali accessibili senza parabola satellitare o decoder collegato alla televisione, sono in versione ridotta: 2 per i pacchetti sport/calcio e pochi di più per il TV.

Inoltre, non avendo in dotazione l’accessorio ufficiale, non è garantita la registrazione (mySky) né la visione su televisione dell’on demand. Inclusa, invece, l’opzione Sky Go da mobile (tablet/smartphone o notebook).

Il prezzo di 29,90 euro è da considerarsi valido esclusivamente per i primi 12 mesi, poi il contratto verrà rinnovato a 44,90 euro per sempre.