samsung-galaxy-s10-riassunto

Il colosso sudcoreano presenterà i nuovi smartphone della serie principale questo febbraio, apparentemente qualche giorno prima del Mobile World Congress di Barcellona. Per Samsung è necessario che i dispositivi conquistino il pubblico così da poter rifiatare dopo le disastrose vendite dei Galaxy S9; i Galaxy Note 9 hanno riscosso più successo, ma non è bastato per recuperare sulle iniziale previsioni. In ogni caso in questi mesi sono comparse diverse informazioni in merito e forse sarebbe il caso farne un riassunto veloce.

 

Samsung Galaxy S10: I modelli

La sicurezza che i modelli saranno quattro è ormai stata raggiunta, anche se manca l’ovvia ufficialità da parte della compagnia. I nomi in codice sono in un modo o nell’altro tra e nell’ordine sono SM-G970 per il modello Lite, SM-G973 per quello base, SM-G975 per quello Plus e infine SM-G977 per quello 5G.

Grazie ad una fonte britannica sono anche trapelati i prezzi dei modelli con associato la capacità della memoria interna. Per il Lite sembrerebbe essere disponibile solamente quella da 128 GB ad un prezzo che si aggirerà intorno ai 779 euro; le colorazioni disponibili sono quella nera, gialla, blu, verde e bianca. Per il base ci sarà quella da 128 e da 512 GB per un prezzo di rispettivamente 889 e 1099 euro; colorazioni verde, blu, nera e bianca. La versione Plus si presenterà con quella 128, 512 GB e 1 TB per un prezzo rispettivamente di 999, 1199 e 1499 euro. Per la versione 5G non è ancora trapelato niente ed è normale visto che è prevista per giugno 2019.

 

Samsung Galaxy S10: Le specifiche

Ad alimentare gli smartphone ci sarà il processore Exynos 9820 per quelli destinati al mercato coreano e a quello euro mentre quello americano ci sarà lo Snapdragon 855; a questo giro sembrerebbe che la versione con il chip di Qualcomm sarà la più potente. Per la RAM non si sa ancora niente, ma è facile prevedere una singola variante da 6 GB per il Lite mentre da 6 a 8 GB per le altre due. Le possibilità dello spazio d’archiviazione li abbiamo già visti poc’anzi, ma c’è da aggiungere che ci sarà il supporto per le schede micro SD.

Leggi anche:  Smartphone e Radiazioni: iPhone e Samsung sono nocivi per il corpo umano?

Per quanto riguarda i display sappiamo le dimensione saranno di 5,8 pollici per il Lite, 6,1 pollici per quello base e 6,4 per quello Plus. I primi due presenteranno un singolo foro, teoricamente in alto a destra, mentre il Plus, e forse anche il 5G, ne avrà due sempre in alto a destra. Posteriormente ci si aspetta una configurazione a doppio obiettivo nei due modelli più piccoli, mentre il Plus presenterà una configurazione tripla visto che quella quadrupla è stata esclusa un recente leak; il modello 5G si vocifera che ne avrà ben quattro di fotocamere posteriori.

Questi sono teoricamente gli obiettivi che verranno usati: un normale sensore da 12 megapixel, un super-grandangolare da 16 megapixel e un teleobiettivo da 13 MP con a supporto ci sarà uno zoom ottico 3x; nella versione Lite è pensabile che non ci sia il super-grandangolare.

 

Samsung Galaxy S10: Caratteristiche e funzioni

Al momento da questo punto di vista non si conosce molto. Avere di base Android 9 Pie permetterà diverse cose come un supporto migliore al sensore d’impronte digitale ultrasonico in-display. Apparentemente a questo si andrà ad unire un nuovo tipo di scansione del viso 3D nota come Dynamic Vision mentre è scomparso la scansione dell’iride. Gli smartphone saranno anche in grado di diventare delle powerbank così da condividere l’energia con altri dispositivi; la grandezza delle batterie in sé non si conoscono ancora.

Non resta che aspettare il 20 febbraio 2019 per sapere come saranno effettivamente i Galaxy S10 di Samsung.