Facebook

Il social network Facebook è stato molto spesso l’ospite di litigate con parole molto pesanti tra utenti. Sicuramente dopo tutti gli scandali che ha dovuto affrontare, non ha intenzione di essere accusato di appoggiare la violenza.

Per questo motivo sta sviluppando un nuovo filtro contro le volgarità e le parolacce. Sulla scia del filtro che è stato aggiunto anche sul social network Instagram, piattaforma che vi ricordo fa parte della stessa azienda. Scopriamo i dettagli.

 

Facebook al lavoro per un filtro sulle volgarità

Secondo le ultime indiscrezioni di una ricercatrice, la piattaforma di Mark Zuckerberg sta sviluppando un filtro molto potente, in grado di nascondere tutte le parole offensive scritte sul social network. Come tutti sapete e come anticipato precedentemente, la piattaforma è un luogo in cui molte volte gli utenti si scagliano tra di loro, con parole molto pesanti. Finalmente l’azienda sta cercando di porre fine a questa situazione.

A scoprirlo è stata la ricercatrice Jane Manchun Wong, trovando nel codice della piattaforma, una nuova funzione ancora in via di sviluppo. Questa consentirebbe ad ogni utente iscritto alla piattaforma, di nascondere le parole indesiderate. Dalle immagini postate dalla Wond su Twitter, ogni utente potrà nascondere dal proprio profilo parole, frasi ed emoji indesiderate. Gli artefici dei commenti saranno ancora in grado di vedere ciò che è stato scritto.

Leggi anche:  Minds è l'alternativa a Facebook che consente anche di guadagnare

Vi ricordo che la piattaforma dispone già di un filtro anti spam, ma questa funzione potrebbe garantire maggiore sicurezza e l’eliminazione permanente di qualsiasi frase ritenuta volgare. Ogni utente, potrà scegliere le parole da inserire nel filtro, come una specie di “lista nera“. La piattaforma potrebbe di conseguenza essere accusata di aver tralasciato qualche parola ritenuta volgare, per questo motivo lo sviluppo della funzione potrebbe richiedere più tempo del previsto.