OnePlus 6T e la durata della batteria

OnePlus 6T non è nient’altro che un leggero aggiornamento hardware di OnePlus 6 con il quale condivide tantissimo a partire da un design quasi identico. Il nuovo smartphone si differenzia sostanzialmente per due feature: la prima è il lettore di impronte digitali integrato nello schermo e la seconda è semplicemente una batteria più grande.

Il nuovo OnePlus 6T è dotato di una batteria da 3700 mAh, la batteria più grande mai inserita da OnePlus in uno dei suoi dispositivi. Rispetto a OnePlus 6, che ha una batteria da 3400 mAh, ci sono circa 300 mAh di differenza che offrono un’autonomia nettamente migliore. Lo rivelano i colleghi di PhoneArena con il loro solito test sulla batteria.

Un’autonomia promossa a pieni voti anche se la si confronta con gli altri smartphone. Stesso discorso per i tempi di ricarica. PhoneArena ha raggiunto questi risultati eseguendo un test che consiste nell’installazione di uno script con carichi variabili che tenta di replicare l’uso non-stop della vita reale.

Lo stesso script utilizzato anche per tutti gli altri smartphone presi in esame.

 

OnePlus 6T promosso a pieni voti: quanto dura la batteria e quanto ci vuole per caricarla

OnePlus 6T ha fatto segnare un’autonomia di ben 9 ore e 52 minuti. Un risultato rispettabile, che supera la maggior parte delle ammiraglie del 2018 ed è sicuramente uno dei punteggi più alti per un dispositivo dotato di schermo AMOLED. Un risultato che batte iPhone XS Max, Galaxy Note 9, Pixel 3 XL e OnePlus 6.

Leggi anche:  Xiaomi lancerà una versione del Mi Mix 3 con 5G e Snapdragon 855

OnePlus 6T perde solo a confronto con l’incredibile Huawei Mate 20 di cui vi abbiamo parlato in questo articolo e con l’iPhone XR, dispositivi equipaggiati entrambi con schermi LCD più efficienti degli AMOLED. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, OnePlus 6T viene venduto con un caricabatterie rapido e un cavo USB Type-C rosso specifico.

Un mix che nel test di carica ha permesso allo smartphone di ricaricarsi completamente in pochissimo tempo: solo un’ora e 25 minuti. Questo significa poter dimenticare di ricaricare il telefono durante la notte e piuttosto collegarlo per qualche minuto durante la pausa pranzo. In questo modo si avrà abbastanza autonomia per tutto il giorno.

Il comparto batteria, dunque, rende OnePlus 6T uno dei migliori smartphone del 2018.

OnePlus 6T, test sulla batteria