Tim, Wind, 3, Vodafone o Iliad_ chi ha la rete con più copertura e velocità d’Italia

Gli utenti di telefonia sono sempre abituati a ricevere brutte notizie: ora per questo motivo, ora per un altro, la stangata sui prezzi è sempre dietro l’angolo. Anche in questo mese di novembre una consistente fascia di pubblico – tra gli abbonati TIM, Vodafone e Windvedrà aumentate le sue spese.

 

TIM, Vodafone e Wind: partono i rimborsi per gli utenti

Alle brutte notizie, però, di tanto in tanto si aggiungono anche le novità piacevoli. Quella che stiamo per raccontare adesso farà particolare felici tutte quelle persone che negli scorsi mesi hanno denunciato pratiche irregolari da parte dei provider.

Con una delibera del 2 Novembre, il TAR del Lazio ha rigettato il ricorso di Vodafone contro il provvedimento dell’AGCOM che prevedeva rimborsi per gli utenti in seguito alle fatturazioni ogni 28 giorni.

Leggi anche:  TIM, ecco la speciale offerta low cost di Halloween con minuti e 20 Giga

In soldoni, tutti gli abbonati di TIM, Vodafone e Wind 3 saranno ufficialmente rimborsati dalle compagnie telefoniche. Il rimborso sarà pari alla cifra indebitamente acquista durante il periodo delle bollette ogni quattro settimane.

Stando a quanto previsto i primi addebiti partiranno da dicembre. I gestori dovrebbero rimborsare l’importo con sconti nelle prossime fatture o con credito residuo da caricare su eventuali SIM. Il periodo valido per il calcolo dei rimborsi va dal 2016 al 2017, considerando che da aprile 2018 i pagamenti ogni 28 giorni sono stati eliminati per legge.