Netflix Serie TV

Netflix propone tantissimi film e Serie TV propri, il prezzo dell’abbonamento è molto conveniente soprattutto se si pensa che è possibile dividerlo in più account. Per questo motivo moltissimi utenti, dopo l’aumento del servizio Prime, hanno deciso di cambiare piattaforma streaming.

Oggi vogliamo parlarvi della terza stagione della serie TV Tredici, che potrebbe essere a rischio. Sarebbe un colpo davvero duro per l’azienda, soprattutto dopo aver scoperto che anche Disney sta piano piano abbandonandola per creare un servizio proprio.

 

Netflix: la terza stagione di Tredici è a rischio?

La serie TV Tredici è stata prodotta inizialmente con lo scopo di fermarsi ad una sola stagione, parlando delle vicende che hanno portato la giovane Hannah Baker a suicidarsi. La serie ha poi avuto un successo clamoroso, motivo che ha spinto Netflix a produrne una seconda. Gli attori però hanno chiesto alla piattaforma un aumento di stipendio.

Deadline ha riferito che i giovani protagonisti della serie sono in trattative con Netflix per incrementare il proprio stipendio. Dylan Minette, che interpreta Clay Jensen ha guadagnato fino ad ora circa 80 mila dollari ad episodio per le prime due stagioni. Cifra che potrebbe salire a 200 mila dollari nella nuova stagione se la piattaforma dovesse accettare. Così come lui, anche gli altri protagonisti hanno chiesto un aumento di circa 150 mila dollari.

Leggi anche:  Netflix: tra i nuovi arrivi della settimana spunta la stagione 8 di The Walking Dead

Secondo le ultime indiscrezioni, la serie TV ha avuto un successo tale che è al quanto impossibile che la piattaforma risponda negativamente, infatti le riprese della nuova stagione, se tutto va bene, inizieranno domani 13 agosto 2018. Moltissimi utenti hanno anche criticato il rinnovo di una serie che, non avrebbe più nulla da dire dopo due stagioni. La piattaforma ha risposto dicendo che nessuno ha l’obbligo di guardarla.