Facebook chiede ad alcuni utenti di controllare i propri post

Torniamo a parlare di Facebook, social network creato da Mark Zuckerberg che nell’ultimo periodo sta passando un periodo non proprio facile. Oggi si aggiunge un problema riguardante i post.

Molti utenti stanno infatti ricevendo una notifica da parte della piattaforma che li invita a controllare i propri post. Il problema riguarderebbe la privacy degli stessi, alcuni sono stati mostrati a tutti, anche senza il consenso degli utenti.

 

Facebook sta chiedendo agli utenti di controllare i propri post

La notifica che la piattaforma sta mandando ad alcuni utenti è questo: “Di recente abbiamo rilevato un errore tecnico che si è verificato tra il 18 e il 27 maggio e ti ha suggerito automaticamente di mostrare i tuoi post a tutti durante la loro creazione“. In poche parole, durante questi giorni del mese di maggio un bug ha fatto in modo che alcuni post venissero mostrati a tutti.

Leggi anche:  Facebook a pagamento: clienti Tim, Wind, 3 e Vodafone nel panico ma è una truffa

Si parla di un cerchio di circa 14 milioni di utenti ai quali, i post sono stati preimpostati automaticamente come pubblici. Solitamente questa opzione è in fondo alla tendina delle scelte possibili, in questo caso è stata inserita come primaria. La società, appena scoperto il problema ha subito modificato le impostazioni della privacy, ma i post già pubblicati sono rimasti pubblici.

Gli utenti che sono stati colpiti da questo problema, dovranno controllare tutti i post condivisi dal 18 al 27 maggio premendo su “controlla post“. La piattaforma nel frattempo ci tiene a far sapere che: “Abbiamo risolto questo problema e, a partire da oggi, stiamo facendo conoscere a tutti gli interessati e chiedendo loro di rivedere tutti i post che hanno fatto in quel momento“.