3 Italia

3 Italia nel corso della sua storica attività ha sempre cercato di privilegare suoi clienti con l’offerta del miglior servizio possibile. Il provider si è rinvigorito nel recente passato grazie ad un bouquet di promozioni che non ha nulla da invidiare alla concorrenza. Alla base ci sono costi low cost sviluppati per tutti i palati.

Al lato opposto della medaglia, però, non mancano di certo le proteste. Le voci di dissenso sono vincolate all’utilizzo di internet e dei suoi servizi. La navigazione – una sorta di croce e la delizia chi è fedele cliente della compagnia che lo scorso anno si è unita con Wind – è ripiombata al centro della questione.

 

Il 4G con 3 Italia torna ad essere a pagamento

Guardando ai posti presenti sui social, è sempre maggiore il numero di utenti che segnala grandi anomalie legate al credito residuo. 

La ragione è molto semplice. Dopo le indiscrezioni, il provider agito di conseguenza: da maggio i piani in abbonamento o ricaricabili saranno caratterizzati da un euro al mese extra per l’utilizzo della connessione in 4G. La novità non è valida per i nuovi abbonati e nemmeno per chi ha attivato una SIM negli ultimi sei mesi: in questa occasione il surplus del 4G partirà dal prossimo gennaio o da luglio.

Leggi anche:  3 Italia: come attivare le migliori offerte in 4G del mese di Gennaio 2019

Prevista la disdetta per chi non desidera pagare l’euro in più sulla ricaricabile. La rinuncia deve prevenire al call center 3 Italia.