Enel, pericolo truffe: attenzione al porta a portaIl porta a porta nasconde sempre una incognita. Se dietro il trillo di un citofono c’è il nome di un’ente, allora occorre far suonare anche il campanello d’allarme. Enel è, fra molti, l’ente più nominato per le segnalazioni relative a persone che si presentano al domicilio dei cittadini a suo nome. Non una città in particolare. Numerosi sono i casi segnalati da tutta Italia.

L’azienda, per chi suona e si presenta come suo rappresentante, intende fornire alcuni servizi. Spesso mascherati da servizi, appunto, si celano invece truffe non trascurabili.

 

Come riconoscere i veri incaricati

Se nel momento in cui leggete vi suonano al citofono, abbiate cura di verificare che chiunque si presenti al vostro domicilio per conto di Enel Energia – non importa sia un dipendente in giacca e cravatta o di personale esterno incaricato – deve essere munito e, quindi, mostrarvi un tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento.

Se, quindi, qualcuno suona al vostro portone di casa e si presenta a nome dell’azienda, non siate riluttanti nel chiedere di visionare il tesserino con tutti i riferimenti. E, forse non tutti sanno che nessuno, nemmeno il personale addetto, è autorizzato a riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio per conto dell’ente stesso.

Leggi anche:  Truffe: attenzione al nuovo metodo che utilizzano per derubarvi

 

Personale autorizzato

Come detto, chi rappresenta Enel è riconoscibile grazie al tesserino. Si tratta di agenti specializzati e autorizzati nel presentare le nuove offerte ai clienti. Tuttavia, qualora vogliate essere sicuri e fare un doppio controllo, è possibile accertarsene con una ulteriore verifica. E’ a disposizione del cliente, infatti, un numero verde (800900860, che risponde al nome di Enel Energia) grazie al quale, con una semplice chiamata, è possibile accertare che l’agenzia di vendita per il quale lavora chi è davanti a voi faccia realmente parte di quelle che lavorano per Enel.

Infine, se vi viene proposto di firmare moduli e materiali informativi, si consiglia una lettura accurata. E, se vi viene richiesta la visione delle precedenti bollette – e sempre al fine di una proposta quanto più vicina alle vostre esigenze – è bene essere più che certi della persona alla quale state esponendo i vostri dati.