Un nuovo video con protagonista quello che si dice essere un salvaschermo progettato per il Samsung Galaxy Note 9 è stato condiviso online nelle scorse ore; il video suggerisce che la prossima ammiraglia di Samsung potrà contare su di uno scanner per l’iride più grande e dunque più preciso rispetto alla passata generazione.

Il cambiamento potrebbe consentire infatti una migliore velocità e accuratezza dell’autenticazione. Al contempo, il produttore con base a Seul è già al lavoro per sviluppare un sistema di ideficazione del volto 3D in collaborazione con la startup di Isreali Mantis Vision, così da poter rivaleggiare con il Face ID di Apple.

 

Galaxy Note 9: un upgrade di Note 8, poche novità

Inoltre, come più volte vi abbiamo riferito, Galaxy S10 e il Galaxy S10 Plus verranno rilasciati all’inizio del prossimo anno con un lettore di impronte digitali in-display. Si dice che Samsung abbia ritardato la sua implementazione al fine di guadagnare più tempo per creare una soluzione di rilevamento dell’impronta più precisa, sensibile e veloce rispetto alle attuali soluzioni offerte da Synaptic e Qualcomm.

Report recenti indicano che la variante premium del Samsung Galaxy Note 9 avrà almeno 8 GB di RAM e 512 GB di storage, con una nuova colorazione denominata “Teddy Brown”; la versione standard avrà invece 6GB di RAM e 64GB di memoria interna. La futura ammiraglia Android di Samsung sarà annunciata alla fine del mese di luglio. La sua commercializzazione avverrà già nel mese di agosto, così da poter competere alla pari con la nuova serie iPhone di Apple.