Wind proroga l’offerta Smart 9 Special Limited Edition

Mese dopo mese le compagnie sfornano offerte in grado di attrarre i clienti dalla propria parte, ma a volte basta semplicemente riproporre o prorogare le offerte che più hanno successo. In questo contesto quindi arriva la comunicazione da parte della Wind di aver prorogato un’offerta molto vantaggiosa.

Cosa prevede l’offerta

Come si evince dal titolo stiamo parlando di Smart 9 Special Limited Edition, che evidentemente ha meritato una proroga. L’offerta prevede per l’utente 1000 minuti verso tutti, sia numeri fissi nazionali che mobili, e ben 15 GB di traffico internet fino alla massima velocità del 4G a 9 euro ogni quattro settimane.

Potranno approfittare di tale offerta tutti i nuovi clienti che attiveranno una SIM, sia tramite portabilità del proprio numero e sia tramite attivazione di una nuova linea. L’acquisto della SIM ed eventuale portabilità dovrà avvenire per forza di cose online, in quanto tale promozione è un’esclusiva online.

Seguendo la procedura il cliente inserirà anche l’indirizzo a cui verrà successivamente spedita la nuova SIM.

Il tutto prevede un costo di 25 euro, che include il costo della nuova SIM con 1 euro di traffico incluso e una ricarica di 15 euro che va a coprire il costo di attivazione (pari a 6 euro) e il primo rinnovo della promozione.

Leggi anche:  Passa a Wind: è tornata la miglior offerta low cost con minuti e 30 Giga

Il costo di attivazione, come già detto, è pari a 6 euro invece di 16 euro ma solo se il cliente mantiene la SIM in Wind per almeno 24 mesi, altrimenti verranno addebitati gli ulteriori 10 euro sul credito residuo.

Ricordiamo a tutti gli utenti che la promozione al momento avrà rinnovo dopo 4 settimane dal giorno di attivazione ma, come previsto dalla legge, entro giorno 5 Aprile 2018 la compagnia telefonica Wind provvederà a passare al rinnovo mensile, quindi con data certa ogni mese. Le offerte, fino a comunicazione diversa, subiranno un aumento del 8,6% mensile in più sul costo previsto per ogni rinnovo e probabilmente vi saranno aumenti delle soglie previste dalle offerte attive.