WhatApp Payment: cos'è e come funziona

Quante volte ci capita di essere in debito con un amico lontano o con una persona che non vedremo per alcuni giorni, se non settimane? Da oggi trasferire denaro ad un nostro vicino sarà molto più semplice, grazie a questa innovativa funzione di WhatsApp.

Proprio come promesso durante lo scorso anno, la chat di messaggistica istantanea nelle prossime settimane integrerà uno strumento molto richiesto: quello dei pagamenti online.

L’arrivo di WhatsApp Payments

Sulla base di sistemi come PayPal o come Apple Pay, WhatsApp renderà possibili veloci spostamenti monetari attraverso la sua piattaforma. L’obiettivo di base è molto semplice: rendere possibile un trasferimento di pecunia nel giro di pochi secondi e di pochi click.

Gli sviluppatori sono ancora a lavoro su questo procedimento, ma già ora tutte le carte sembra essere al loro posto. Sulla pagina delle Impostazioni sarà presente una voce extra chiamata “Pagamenti“. Qui l’utente dovrà registrare una carta di credito valida per poter effettuare le transazioni.

Su ogni chat, invece, sarà presente un’opzione che consentirà l’invio di soldi ad un ipotetico nostro destinatario.

I punti non chiari della funzione

Se sembra essere risolto il problema della privacy e della sicurezza (anche grazie alla garanzia della crittografia end-to-end), restano alcuni punti non chiari.

Ad esempio, non è dato sapere quale sarà il limite massimo giornaliero e mensile per i trasferimenti monetari. Allo stesso modo non conosciamo nemmeno se ad ogni movimento saranno applicate delle commissioni bancarie.